Tutti i tipi di scarpe da running

Quando facciamo sport, soprattutto uno come la corsa, usare la giusta attrezzatura è fondamentale per riuscire al meglio, e non rischiare di affaticare troppo il corpo. In questi casi un buon paio di scarpe da running può fare davvero la differenza, ed è quindi bene saper riconoscere – tra la miriade di articoli presenti sul mercato – quali sono in grado di assisterci nelle nostre performance. Di seguito, e più attentamente su www.scarpadacorsa.it, ci soffermiamo sulle varie tipologie di scarpe da corsa.

      Le scarpe intermedie A3 sono ideali per coloro che approcciano al mondo della corsa per la prima volta. Donano stabilità al piede, tenendolo al sicuro e comodo;

      Se invece optiamo per un allenamento più soft possiamo scegliere un modello di Categoria A7. Queste calzature sono perfette anche per lo jogging, la camminata, il cross training, eccetera;

      Le stabili A4 invece sono pensate per chi è in sovrappeso, o tende a caricare eccessivamente il piede durante la corsa. Grazie alla scarpa il corridore avrà modo di allenarsi in tutta sicurezza, anche se è solito recarsi su terreni difficili o scivolosi;

      Le minimaliste sono perfette per i corridori esperti, che non hanno bisogno di interventi sul plantare. Sono leggerissime (150 grammi) e portandole ai piedi si ha quasi l’impressione di essere scalzi – grazie anche allo spessore del tacco all’altezza del tallone, inferiore ai 6 mm;

      Le superleggere A1 sono indicate per i corridori efferati, come le precedenti. Il loro peso è di 250 grammi, e hanno una flessibilità abbastanza buona;

      Sempre per i più navigati consigliamo le Trail Running A5: leggere, con una struttura protettiva e adatte a ogni tipo di terreno (anche il più ostile). Massima aderenza e comfort sono altre peculiarità del modello;

      I più intraprendenti possono fare affidamento su una scarpa Chiodata A8. Questa è dotata di una suola esterna chiodata, con degli spuntoni di grandezza variabile (da 6, 9 o 12 mm), che riescono a fare aderenza anche sul terreno più sdrucciolevole – e senza affaticare troppo il muscolo della gamba o la caviglia. Perfette anche per le piste campestri, permettono un ottimo ammortizzamento.