Tutti gli usi di un tritacarne

Il tritacarne è uno strumento che viene generalmente usato in cucina o in macelleria per ridurre la carne, il lardo e la cotenna in pezzi più piccoli e omogenei. La carne che viene lavorata in tale modo è definita macinata o anche tritata e può essere a sua volta poi mescolata e amalgamata con diversi altri ingredienti, come ad esempio il sale, gli aromi e le spezie. Per andare a realizzare tutta una serie di preparazioni che sono tipiche poi spesso della cucina nostrana. Il tritacarne ci permette di preparare la carne anche semplicemente per degli hamburger, oppure per le classiche polpette e i polpettoni, ma è utilizzato anche per la preparazione di salsicce e tanti altri prodotti insaccati. Ovviamente a seconda del prodotto finale che vogliamo ottenere, possiamo avere una carne con una diversa grana di macinazione. Il tritacarne ci consente anche di poter quindi scegliere la grandezza dei pezzetti di carne tritata e dipende poi esclusivamente dalla larghezza dei fori della piastra del tritacarne. I modelli di tritacarne che sono in vendita sul mercato diciamo che differiscono per dimensione, ma anche per design e colore. In sostanza comunque presentano tutti la stessa struttura di fondo ovviamente cambia anche la funzionalità in base al modello specifico, alle dimensioni o ai materiali.

Tutti i tritacarne hanno un corpo centrale che è la macchina di forma cilindrica, ha sempre due aperture, una per l’entrata che viene solitamente posta nella parte superiore del corpo, e una poi per l’uscita della carne una volta macinata. La parte per l’uscita della carne macinata spesso è chiamata anche “bocca in testa” e a sua volta viene chiusa dalla piastra forata attraverso la quale deve passare la carne per essere tritata finemente. Il tritacarne poi presenta un’elica che è posta all’interno del corpo centrale, quest’elica gira grazie al motore che funziona a corrente elettrica, oppure anche grazie alla forza manuale impressa dall’operatore. Essenzialmente ha la sola funzione di far avanzare i pezzi di carne lungo il corpo centrale e quindi permette di macinarli. Ogni tritacarne presenta poi le lame che sono quelle che macinano all’effettivo le fibre di carne. La piastra forata in genere viene mantenuta alla “bocca di testa” del corpo centrale da una ghiera. E’ possibile trovare nei modelli più comodi di tritacarne una piastra smontabile così da facilitare le operazioni di pulizia.